Gli antibiotici si assumono a stomaco pieno?

NO

Dipende dagli antibiotici. Alcune penicilline, alcuni macrolidi, la tetraciclina, i fluorchinoloni… sono antibiotici, di classi differenti, che è preferibile assumere almeno a due ore di distanza dal cibo, per evitare interazioni. Come tra certi ioni e certi antibiotici i quali interagiscono formando un legame che ne impedisce l’assorbimento e ne rende inutile la somministrazione.
Altri principi attivi invece, come la famosissima associazione tra amoxicillina e acido clavulanico, è meglio assumerli a stomaco pieno perché l’acido clavulanico è gastralgico.
Chiedete al farmacista e leggete i foglietti illustrativi, che li chiamiamo irrispettosamente “bugiardini”, ma non è proprio così.
Ricordate di rispettare SEMPRE l’orario di assunzione e i giorni di terapia consigliati, per evitare che la prossima volta il farmaco sia inefficace, perché i batteri saranno più resistenti.
Soprattutto, gli antibiotici vanno assunti solo se necessari e quando prescritti dal medico, e non dal vicino di casa dal quale, al limite, potrete farvi consigliare il concime per il giardino se è più verde del vostro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *