Il vaccino anti covid provoca la malattia?

NO

I vaccini autorizzati ad oggi, Pfizer e Moderna, sono vaccini a RNA messaggero (RNAm) circondato da nanoparticelle lipidiche. Quando il vaccino viene inoculato, questo grasso trasporta il materiale genetico (RNAm) all’interno delle cellule umane, e questo RNAm istruisce le cellule a costruire la proteina Spike, una specie di uncino che il virus usa per agganciarsi alle cellule del tratto respiratorio, inducendo la malattia Covid 19. Così il sistema immunitario imparerà a riconoscere e bloccare il coronavirus, poiché è proprio la proteina Spike che il virus utilizza per legarsi alle cellule umane.
Il sistema immunitario riconosce questa proteina Spike, e contro di essa produce degli “anticorpi neutralizzanti” (cioè in grado di neutralizzare il virus) attivando le difese dell’organismo a produrre cellule specializzate nel distruggere le cellule infette.
Il vaccino, che trasferisce all’interno della cellula sana RNAm, induce la produzione di questa proteina “nemica” anche senza virus, permettendo così all’organismo di prepararsi a neutralizzarla in caso di contagio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *